BAREZZI SUMMER LUCE 2018

Seconda edizione

Anche in questo 2018, Barezzi Festival impreziosisce il suo virtuoso percorso con uno straordinario evento, in uno dei territori più suggestivi ed affascinanti d’Italia: il Salento.

Undici anni fa, ispirato dalla figura di Antonio Barezzi, illuminato mecenate del Maestro Giuseppe Verdi, il festival nasceva a Parma da un sogno, sulla scorta di una indomita passione, con lo scopo di scoprire e valorizzare giovani talenti e di pregiarsi della presenza di grandi protagonisti della musica internazionale di qualità, senza limiti di genere.

Anche quest’anno, nella stagione del sole, si trasferisce sul lembo di terra più ad oriente d’Italia, rivolto là dove sorge la luce, Marina di Andrano, Lecce. Ed è specchiandosi in quella luce che diventa ancora Barezzi Summer Festival.

Approda su una terra che trasuda fascino e storia, crocevia di alcune delle più influenti culture del Mediterraneo,

Mantiene intatti formula, progetto, inventiva, vitalità, anzi, li esalta.

Porta un bagaglio di esperienza e musica di altissima qualità, emergente e non, senza limiti di genere e di provenienza geografica. Tra gli scogli di una costa di luminosa bellezza, tra pietre bianche, ulivi secolari, labirinti di muretti a secco affacciati sul mare, animerà 3 giorni di fine luglio.

Musica, ma anche cinema, dal 26 al 28 luglio, un programma capace di coinvolgere un pubblico più vasto possibile e soddisfare palati di ogni genere, con un forte carattere culturale ed evocativo.

PROGRAMMA

GIOVEDÌ 26 LUGLIO

Castello di Andrano (LE)
Barezzi Summer Luce
Festa di Cinema del reale 2018

Presentazione del Barezzi Summer Luce
Suoni e visioni di periferia

Ore 21.00: “O” di Paolo Pisanelli, film musicato dal vivo da Admir Shkurtaj, Italia ,16’, 2018

“O”, cortometraggio di Paolo Pisanelli, musicato dal vivo da Admir Shkurtaj, una deriva tra suoni e visioni di periferia, racchiusi in un edificio molto singolare che favorisce incontri inaspettati.

Ore 21.30: “FESTIVAL PANAFRICAIN D’ALGERS” di William Klein, Francia, 90’, 1969

“FESTIVAL PANAFRICAIN D’ALGERS” di William Klein, film documentario algerino, realizzato nel 1969, una denuncia al colonialismo e al neocolonialismo con immagini d’epoca.

Ore 23.00: “MUSIKI’. Filmare la musica e il territorio. Capo di Leuca” di OfficinaVisioni e Archivio di Cinema del reale, Italia, 32’, 2010

“MUSIKI’. Filmare la musica e il territorio. Capo di Leuca”, cortometraggio del 2010, nato da un lavoro collettivo realizzato durante un seminario/laboratorio. Paolo Pisanelli, autore di documentari e direttore artistico di Cinema del reale, ha guidato i partecipanti in percorsi di sguardo e ascolto che tessono relazioni con persone e luoghi, alla scoperta della funzione indispensabile della musica come tratto culturale distintivo.

VENERDÌ 27 LUGLIO

Luogo: Andrano Marina – Botte

Ore 21.30: VALENTINA POLINORI, concerto

Giovane e talentuosa cantautrice romana, storica dell’arte, docente, musicista, gallerista. “Mobili” è il suo album d’esordio, che ha subito conquistato la critica accendendo i riflettori sulla sua musica. Valentina ha iniziato come pianista, studiando al Conservatorio Santa Cecilia di Roma, per poi dedicarsi alla chitarra. La sua è una voce limpida e piacevole, con atmosfere calde e soffuse ma anche guizzi rock che ricordano Cristina Donà e Carmen Consoli.

Ore 23.00: MUSICA NUDA (PETRA MAGONI – FERRUCCIO SPINETTI), concerto

Un incontro fortuito nel 2003 e poi 15 anni di intensa attività concertistica in tutto il mondo, Musica Nuda ha collezionato riconoscimenti prestigiosi vantando nel proprio palmarès la “Targa Tenco 2006” nella categoria interpreti, il premio per “Miglior Tour” al Mei di Faenza 2006 e “Les quatre clés de Télérama” in Francia nel 2007. Nel corso degli anni, Ferruccio e Petra hanno portato il loro progetto in giro per il mondo, riuscendo a raggiungere anche spazi prestigiosi tra cui l’Olympia di Parigi, l’Hermitage di San Pietroburgo. Inoltre, sono stati ospiti del Tanz Wuppertal Festival di Pina Bausch e, sempre in Germania, hanno aperto i concerti di Al Jarreau. Nel marzo 2014 sono stati gli unici ospiti musicali della “Giornata Mondiale del Teatro” che si è celebrata all’interno del Senato della Repubblica, alla presenza del Presidente Pietro Grasso. In 15 anni Petra e Ferruccio hanno realizzato più di 1000 concerti, prodotto sette dischi in studio, due dischi live e un dvd.

Ore 01.00: A COPY FOR COLLAPSE, concerto

Progetto nato nel 2012 dalla mente del musicista pugliese Daniele Raguso (macchine, synth, voce). Nella primavera del 2013 ACFC pubblica il suo primo lavoro “The Last Dreams On Earth” per l’etichetta italiana Seahorse Recordings (distribuzione audioglobe). Il disco è un mix di ambient, chillwave e synth-pop e riceve entusiaste recensioni, il tutto con la melodia issata a protagonista indiscussa di soundscape geometrici quanto evanescenti, apparentemente anemici ma in realtà rifrangenti il passato nel presente. Dopo tour e concerti in tutta Europa, nel 2018 ha pubblicato un nuovo lavoro.

Ore 02.30: DJ ARNOLD, DJ Set

SABATO 28 LUGLIO

Luogo: Andrano Marina – Botte

Ore 20.00: INIGO, concerto

Cantautore pugliese diplomato al C.E.T. di Mogol come autore e compositore. Ha pubblicato tre album e ricevuto diversi premi. Nel 2016 viene premiato al Salone del libro di Torino con una menzione dalla giuria del “Premio InediTO – Colline di Torino” nella sezione “Testo Canzone”. Nello stesso anno è sul podio del Premio Lunezia nella sezione “Autori di testo”. L’estate del 2016 lo vedrà arrivare in finale al Premio Bindi e al premio Botteghe D’autore. Nel 2017 ha pubblicato un singolo in collaborazione con Francesco Baccini e nel 2018 ha pubblicato il suo terzo disco.

Ore 21.00: LA MUNICIPAL, concerto

Duo composto da Carmine e Isabella tundo, fratelli originari di Galatina, con alle spalle diversi progetti ed esperienze, tra le quali spiccano la partecipazione di Carmine a Sanremo Giovani 2010 ed il Premio della Critica a Musicultura, con il nome d’arte Romeus. La municipal, attraverso un pop elegante e sapiente, propone una sua visione del mondo romantica e critica. Un senso della melodia tipicamente mediterraneo, innestata su composizione ricercate e contemporanee, che si sta facendo largo nel panorama nazionale.

Ore 23.00: WRONGONYOU, concerto

Artista romano, innamorato del folk nord-europeo, grazie al suo primo demo “Hands”, trova presto consensi: apprezzato della scuola romana, si è esibito in alcuni tra i più importanti festival musicali a Bruxelles, Bilbao, Parigi, Clermont Ferrand e al Primavera Sound di Barcellona. Nel 2016 firma un contratto discografico con Carosello Records e pubblica i singoli “Rodeo”, “Killer” e “The Lake”.  A settembre 2016 è stato selezionato come artista del mese di Mtv New Generation. Il 18 novembre 2016 esce il primo EP dal titolo “The Mountain Man”. Nel 2017 Wrongonyou pubblica il singolo “I don’t Want To Get Down”. Il brano apre i lavori al nuovo album, in uscita a fine 2017 per Carosello. Il disco è prodotto da Michele Canova, uno dei produttori italiani più famosi al mondo. Alessandro Gassman si innamora del suo talento e lo sceglie per far parte del cast de “Il premio”, il suo nuovo film in cui Wrongonyou apparirà come attore e curatore della colonna sonora. Il 9 marzo 2018 esce “Rebirth”, il primo album di Wrongonyou. Subito dopo parte il Rebirth Tour, intervallato da importanti esperienze come South by Southwest negli U.S.A.

Ore 01.00: Vojago+M’Barka Ben Taleb, concerto

Il progetto Vojaĝo nasce dall’incontro di tre musicisti napoletani: Raffaele Vitiello, Arcangelo Michele Caso e Gianluca Mercurio. La loro musica cerca un equilibrio alchemico, tra sonorità differenti ed evocative. Sperimentazione e commistione tra i generi, realizzate attraverso composizioni inedite e omaggi agli artisti che maggiormente hanno influenzato i singoli percorsi dei tre musicisti, sono i cardini del progetto, che spazia dall’uso di strumenti legati al mondo etno – world all’impiego di suoni più elettronici. M’Barka Ben Taleb, voce e darbouk, arricchisce questo affascinante progetto.

Ore 02.30: DJ ARNOLD, DJ Set

Alfredo “DjArnold” Maddaloni (Ass. Culturale Do Yourself a Favour/Dance With The Devil (Roma) Black Vibration (Salerno)/Chono Records/I-Nity.com/Funk Night Records Detroit) muove i suoi primi passi nel deejing locale salernitano circa 15 anni fa, sviluppando parallelamente contatti e competenze attraverso i maggiori forum internazionali di musica di genere, diventando in pochi anni uno tra i 10 migliori dj-collezionisti under 40 della scena di rare music internazionale essendo i suoi dischi tutte prime stampe originali dell’epoca. Le sue selezioni variano dall’RnB al Soul al Funk o in tutto ciò che di groove esista nello spettro sonoro della musica black e tropicale.

Ore 04.30: DIMARTINO, concerto aspettando l’alba

Antonio Di Martino nato a Palermo nell’82 è un musicista e un autore di canzoni. Fin dall’esordio nel 2010 con l’album “Cara maestra abbiamo”, ha scelto “Dimartino” come nome della band di cui fanno parte anche Angelo Trabace, al pianoforte, e Giusto Correnti alla batteria. Del 2012 è “Sarebbe bello non lasciarsi mai ma abbandonarsi ogni tanto è utile”, per la critica fra le migliori uscite discografiche dell’anno. Nel 2013 esce soltanto in vinile l’ep “Non vengo più mamma”, un concept sulla morte dolce, accompagnato dalle tavole dell’artista Igor Scalisi Palminteri. Nel 2015 pubblica “Un paese ci vuole”, concept album sul concetto di “paese”, liberamente ispirato a La luna e i falò di Cesare Pavese. E’ del 2017 il suo primo romanzo dal titolo “Un mondo raro” in cui racconta la vita e l’incanto della cantante messicana Chavela Vargas, scritto insieme al cantautore Fabrizio Cammarata edito da “La nave di Teseo”. Insieme a Cammarata incide anche un disco che ha lo stesso titolo del romanzo, registrato a Città del Messico insieme a Juan Carlos Allende e Miguel Peña storici chitarristi della cantante messicana. Collabora come autore con numerosi interpreti italiani.